how to develop your own website

Genius Loci: Programma

Una grande festa della scienza, dei suoi luoghi e dei suoi protagonisti dall’11 al 26 maggio 2019 

Accademia Nazionale dei Lincei e Biblioteca Corsiniana
Via della Lungara, 10
11 maggio ore 10 / 11.15 / 12.30
Prenotazione obbligatoria su: Visite Accademia dei Lincei


Considerata l’Accademia scientifica più antica, sia d’Italia che del mondo è stata fondata nel 1603 dallo scienziato Francesco Cesi e tra i suoi soci annovera Galileo Galilei, Quintino Sella, Beniamino Segre e Rita Levi Montalcini. Una storia gloriosa che sarà illustrata da rappresentanti dell’Istituzione durante le visite della bellissima sede attraverso documenti d’archivio per un dialogo tra architettura e storia della scienza.

Accademia Nazionale delle Scienze detta dei XL - Villino Rosso e scuderie
Via L. Spallanzani, 7
11 maggio ore 15-19 e 12 maggio ore 10-14 ogni 30 minuti
Visita senza prenotazione


Fondata nel 1782 da A. M. Lorgna, matematico ed ingegnere idraulico, radunando i 40 più illustri scienziati di ogni parte d’Italia tra cui A. Volta, L. Spallanzani e L.Lagrange. Oggi l’Accademia ha sede nel bellissimo villino liberty e nelle scuderie, progettate da Valadier, all’interno di Villa Torlonia. Durante la visita sarà possibile accedere anche alla biblioteca e all’archivio storico dell'Accademia che conserva documenti storici sull’attività scientifica.

Agenzia Spaziale Italiana
Via del Politecnico
11 e 12 maggio visite ore 10 / 10.30 / 11.45/ 12.15 / 14 / 14.30 / 15.45 / 16.15 Prenotazione Prenotazione obbligatoria su: Visite Agenzia Spaziale


L’Agenzia Spaziale Italiana aprirà le sue porte offrendo ai visitatori molteplici contributi per un inedito racconto tessuto tra architettura e scienza. La visita guidata della sede, alto contributo all’architettura contemporanea dello studio 5+1AA, sarà articolata all’interno degli spazi di un edificio centripeto che ha come obiettivo la ricerca dell’equilibrio, portando avanti attraverso i suoi caratteri architettonici la metafora della mancanza di gravità. Il pubblico potrà inoltre scoprire il modello in scala della Stazione Spaziale, uno dei progetti più affascinanti portati avanti dall’Agenzia, che verrà descritto e illustrato dagli esperti ricercatori dell’ASI.

Centro Nazionale Trapianti Operativo
Piazzale Valerio Massimo 5
11 e 12 maggio visite ore 15 / 16 / 17
Prenotazione obbligatoria su: Visita Centro Nazionale Trapianti


Un edificio operativo H 24, centro strategico dei medici ed infermieri che ogni giorno si occupano della delicata gestione degli organi garantendo alti standard di sicurezza ed efficienza. Questa “casa” speciale è stata progettata nel 2016 dagli architetti dello studio IAN+, uno spazio fluido e inondato dalla luce e dal verde che emerge dalla serra in facciata. Durante la visita verranno illustrate le finalità del Centro e i medici e gli architetti spiegheranno la loro collaborazione che ha visto un dialogo continuo tra le due discipline.

Istituto Castelnuovo - Dipartimento di Matematica “Università Sapienza Roma”
Piazzale Aldo Moro 5
11 maggio visite ore 10 / 11 / 12
Prenotazione obbligatoria su: Visita Dipartimento di Matematica


Il Dipartimento è uno dei più importanti di tutta Italia ed occupa un posto di primissimo ordine nella Storia della Matematica.
Opera di Gio Ponti del 1935 in collaborazione con l’ing. Zadra, è articolata in una sequenza di volumi, originariamente ben distinti sia per forma che funzione. La conformazione originale, il sapiente uso dei rivestimenti, la continuità spaziale che si risolveva in giochi di triple altezze e l’apparato decorativo, hanno contribuito a renderla un’opera d’arte totale. A fianco dell’attenzione che l’opera e la figura di Gio Ponti attirano ormai da qualche tempo sul grande pubblico, si colloca il cospicuo finanziamento accordato da The Getty Foundation di Los Angeles al Dipartimento di Storia Disegno e Restauro dell’Architettura di Sapienza per svolgere una ricerca coordinata dalla Professoressa Simona Salvo che miri alla conservazione programmata.


Fondazione Gimema onlus - Pastificio Pantanella
Via Casilina 5
11 e 12 maggio ore 14-18 ogni 30 min
Visita senza prenotazione


All’interno dell’ex biscottificio dello storico Pastificio Pantanella ha sede il Centro Dati di Gimema, (Gruppo Italiano Malattie EMatologiche dell’Adulto), che grazie al lavoro in network con i centri di ricerca italiani ha raggiunto importanti risultati nel campo delle malattie ematologiche. Durante la visita sarà possibile conoscere il lavoro dei ricercatori del Centro e scoprire la storia del Pastificio e del progetto di riconversione curato dalla studio romano MDAA architetti.


Ex – Vasca Navale. Dipartimento Ingegneria Università di Roma Tre
Via Silvio D’Amico 77
11 maggio visite ore 9.15 / 10.45 / 12.15
Prenotazione obbligatoria su: Visita Ex Vasca Navale


Costruita tra il 1927 e il 1929 la "Vasca nazionale per gli esperimenti di architettura navale" era destinata al collaudo di carene e di eliche basato sulle sperimentazioni fondate sulla legge di Newton della “similitudine meccanica”. La Vasca, oggi riconvertita parzialmente, ospita la sede dei Dipartimenti di Ingegneria dell’Università di Roma Tre. La visita illustrerà come il progetto di riconversione sia stato sviluppato per preservare il valore storico scientifico della Vasca contribuendo alla conservazione del suo genius loci.

Pe Dilla Tutta live: SPQR - Scienziati Persi Questi Romani
sede Fondazione Gimema onlus via Casilina 5
in coll. La Scienza Coatta
12 maggio ore 18.30
Evento senza prenotazione


Roma e Scienza hanno un rapporto segreto, a volte dovuto tenere nascosto.
Il progetto La Scienza Coatta, associando comicamente scienza e romanità, rinsalda un legame che in realtà nel corso dei secoli c’è sempre stato fin dall’antichità. Un rapporto tra la città eterna e scienza, ingegneria e tecnologia mai celebrato abbastanza.
Le immagini ironiche e la comicità de La Scienza Coatta accompagnate dalle voci e interpretazioni di attori professionisti ripercorrono il rapporto tra scienza e Roma, cercando di creare un ponte tra il passato e il futuro della ricerca scientifica della Capitale.

Mostra ‘Leonardo atlantico’
Atelier Spazio Veneziano, Via Reno 18a
11 e 12 maggio ore 14-20
Evento senza prenotazione


In occasione del 500° anniversario della morte di Leonardo da Vinci, il più grande inventore, artista e scienziato di tutti i tempi, l’artista Corrado Veneziano apre in anteprima ai visitatori di Genius Loci le porte della sua mostra pittorica ‘Leonardo atlantico’. Partendo da due ambiti - l’Universo, la Pittura - l’artista lavora sul testo leonardesco più disorganico e complesso, “Il Codice Atlantico”, e realizza 30 opere su tela di medio e grande formato. Le trenta opere, tutte a olio, mettono insieme, sovrapposte, alcune frasi - spesso da destra a sinistra, come nella stimolante abitudine leonardesca - e una serie di immagini disegnate da Leonardo nel suo “Codice”.

Mostra ‘Percezioni’
Fondazione VOLUME!, Via San Francesco di Sales 86/88
11 e 12 maggio ore 15-19
Prenotazione obbligatoria inviando mail a press@fondazionevolume.com


‘Percezioni’ rappresenta un percorso di ricerca sulla relazione tra arte e neuroscienza. La Fondazione VOLUME! sceglie così di trasformare il suo spazio in un laboratorio di ricerca neuroscientifica e di analisi delle percezioni. Gli artisti realizzeranno una serie di interventi attraverso i quali verranno indagati i differenti aspetti della percezione. Un lungo corridoio porterà nella stanza che ospiterà il lavoro dell’artista. Il “nuovo spazio” creato ad hoc servirà ad esplorare e studiare, in forma semplice e in scala progressivamente crescente, le percezioni sensoriali dei “fruitori” delle opere.

Mostra vincitori Premio Re:Humanism
Albumarte, via Flaminia 122
11 maggio ore 14-20
Evento senza prenotazione


Il premio Re:Humanism è rivolto ad artisti internazionali ed il tema di questa edizione è stato il rapporto tra arte e intelligenza artificiale. La mostra esporrà i dieci finalisti, tra cui l’opera The Fall di Nguyen Hoang Giang (1989), giovane vietnamita vincitore del primo premio. The Fall è un’opera che, a sorpresa, non utilizza tecnologie digitali, ma si limita a riflettere su di esse. La performance-installazione è un progetto che indaga il tema della caduta e del fallimento in relazione all’universo della robotica e dell’intelligenza artificiale.  

Walkabout L’orologio di Augusto
in collaborazione con Urban Experience
Piazza Montecitorio (sotto l’obelisco)
17 Maggio ore 18
Prenotazione obbligatoria su: 
https://www.eventbrite.it/e/biglietti-walkabout-lorologio-di-augusto-60811538950

L’esplorazione partecipata (con sistemi whisper-radio) ricostruirà, immaginandolo, il dispositivo scientifico che misurava un preciso calendario solare sfruttando la diversa altezza del sole nelle varie stagioni: l’Horologium Augusti. L’obelisco, trasportato dall’Egitto a Roma nel I sec A.C. fu collocato come "gnomone" in Campo Marzio. Rovinata al suolo in un periodo imprecisato nell’alto medioevo, venne suddivisa in più tronconi all’inizio del ‘500. Fu solo nel 1792 che venne restaurata ed eretta in Piazza Montecitorio. Nel walkabout interverranno gli archeologi Paolo Montanari, Umberto Curi e Piero Meogrossi, già direttore tecnico del Colosseo, per individuare le tracce di questo antico orologio concepito per misurare il tempo.

Tour: Roma al tempo dei Ragazzi di via Panisperna
in coll. con La Scienza Coatta.
Pz della Madonna dei Monti
19 maggio ore 18

Prenotazione su https://www.eventbrite.it/e/biglietti-tour-roma-al-tempo-dei-ragazzi-di-via-panisperna-60815349347

Tra il 1924 e il 1936, per decisione di Benito Mussolini, un'ampia porzione del rione Monti fu rasa al suolo per l'apertura di Via dei Fori Imperiali. Negli stessi anni, un gruppo di giovani fisici italiani si insedierà in Via Panisperna per cambiare la storia.
Guidati da Enrico Fermi, nel 1934, arrivarono alla scoperta delle proprietà dei neuroni lenti dando avvio alla scuola di fisica Italiana. Il tour racconterà lo spazio fisico della città nelle sue trasformazioni urbane, incontrando i fisici della città, i Ragazzi di Via Panisperna con le loro trasformazioni della materia.  

Workshop: Rappando come Einstein. Le STEAM in 16 barre
in coll. con Fondazione GIMEMA onlus, La Scienza Coatta, FacceCaso
20-22 maggio, riservato a studenti Liceo Classico Statale Giulio Cesare e Istituto d'Istruzione Secondaria Superiore Gaetano De Sanctis


L’obiettivo del workshop è presentare le STEAM come framework educativo volto a incrementare la competitività di un Paese in campo scientifico e tecnologico, e a superare la distanza tra le discipline tecnico-scientifiche e quelle umanistiche.
L’attività proposta, articolata in due ore e ripetuta nei due Istituti Scolastici, prevede in una prima fase un’introduzione teorica, per spiegare cosa sono le STEAM e perché un ragazzo dovrebbe sceglierle, e la presentazione della ‘Top10 delle STEAM’, cinque miti di ieri e cinque fenomeni di oggi presentati per ogni ambito. La parola passerà ad un medico ricercatore della Fondazione GIMEMA, invitato per trasmettere agli studenti il suo lavoro e la sua esperienza nell’ambito della ricerca scientifica. Infine, gli studenti verranno divisi in 5 gruppi, uno per ogni lettera dell’acronimo. Ogni gruppo, a cui verrà assegnato un personaggio, si cimenterà nella scrittura di un testo rap. Alla fine della mattinata gli studenti rapperanno dal vivo i loro brani e il migliore vincerà il “Disco d’oro Genius Loci”.


Workshop: Coding e Robotica, un gioco da ragazzi!
in coll. con MindSharing.tech APS
Istituto Compr. Via Baccano, Via Della Stazione di Prima Porta 16
23 maggio _riservato a studenti IC Via Baccano


La robotica educativa è un approccio semplice e pratico al funzionamento dei robot, alla programmazione informatica nonché all’apprendimento di materie tecniche e scientifiche come la matematica e la fisica. Il workshop è rivolto agli alunni dell’ultimo anno delle scuole primarie. Durante le attività i bambini conosceranno il robot bipide #OttoDIY, apprenderanno il modo per poterlo costruire ed assemblare partendo da un modello open-source stampato in 3D. Sarà utilizzata la scheda programmabile Arduino per la gestione e la programmazione dei robot. La sfida vera e propria sarà la personalizzazione del Robot da parte dei bambini attraverso oggetti e materiali vari. L’attività si concluderà con una vera e propria gara tra #Ottobot programmati degli studenti stessi.

In Radio: Rappando come Einstein. Le STEAM in 16 barre
in coll. con Fondazione GIMEMA onlus, La Scienza Coatta e FacceCaso
23 maggio ore 18 collegati su Radio Kaos Italy  

Redazione National Geographic Italia
Via Cristoforo Colombo 90
24 maggio ore 16:30
Prenotazione obbligatoria su:
https://www.eventbrite.it/e/biglietti-redazione-national-geographic-italia-60812604136

Era il 13 gennaio 1888 quando un gruppo di trentatré esponenti scientifici della città di Washington discusse sull'opportunità di costituire una società dedita alla diffusione e allo sviluppo delle conoscenze geografiche. Nel 1911 veniva pubblicato il primo numero del magazine e nel 1998 faceva la sua comparsa National Geographic Italia. La visita alla redazione rappresenterà un’opportunità per parlare di divulgazione scientifica e per comprendere come avviene la costruzione e realizzazione del principale magazine dedicato alla scienza, viaggi, ambiente e animali. 

Consiglio Nazionale delle Ricerche
Piazzale Aldo Moro 7
24 maggio, ore 17
Prenotazione obbligatoria su: 
https://www.eventbrite.it/e/biglietti-consiglio-nazionale-delle-ricerche-60813651268

Esempio di architettura razionalista italiana, la sede centrale del CNR - la più grande struttura pubblica di ricerca in Italia - viene costruita nel 1933 sotto la direzione di Andrea Carlini.
La visita alla sede centrale, il “quartier generale” dell’Ente, sarà condotta dal personale interno del CNR. Il pubblico non specialistico potrà entrare in contatto con il racconto dei grandi temi di ricerca dell’Ente: Scienze biomediche - Terra e ambiente - Fisica e materia - Bio e agroalimentare - Chimica e tecnologia materiali - Ingegneria, ICT, energia e trasporti - Scienze umane e patrimonio culturale e visitare la torre libraria e le altre strutture all’interno. 

Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia
Via di Vigna Murata 605
25 maggio, ore 10,
Prenotazione obbligatoria su: 
https://www.eventbrite.it/e/biglietti-istituto-nazionale-di-geofisica-e-vulcanologia-60814677337

L’osservazione dei fenomeni e dello sviluppo delle conoscenze scientifiche sul sistema terra nel suo complesso, la gestione e lo sviluppo delle infrastrutture di ricerca e la realizzazione di attività con impatto sulla popolazione sono alcuni tra gli obiettivi perseguiti dall’INGV. La visita alla sede centrale e il contributo dei geofisici dell’Istituto permetteranno ai visitatori di approfondire, tra le altre cose, quello che, tragicamente, è diventato negli ultimi anni un tema di cronaca italiana: il terremoto.

Tour: La medicina ha fatto 13! - Il quartiere Portuense e la sua storia
in coll. con IRCCS Lazzaro Spallanzani e Graffiti Zero
Via Portuense 292
25 maggio ore 17.30

Prenotazione obbligatoria su https://www.eventbrite.it/e/biglietti-tour-la-medicina-ha-fatto-13-60818937078

Una passeggiata attraverso il quartiere Portuense per raccontare la storia del grande polo ospedaliero romano S. Camillo / Forlanini / Spallanzani, nato a partire dalla fine degli anni ‘20. Si avrà l’opportunità di accedere ad alcune strutture dell’IRCCS Spallanzani tra cui il Laboratorio di Virologia dove saranno illustrate le procedure di studio, conservazione e ricerca dei virus. La passeggiata terminerà a via Folchi dove è stato realizzato il murales di 270 metri con i volti di 13 ricercatori che hanno fatto la storia dell’infettivologia moderna realizzato dagli street artist G. Pampinella, Kiv e Daniele Tozzi. Tra arte, urbanistica e ricerca medica l’evento sarà l’occasione per un dialogo multidisciplinare e informale. 

Tour: Naturalisti in Erba
Passeggiata Storico Naturalistica per tutta la Famiglia al Parco dell’Insugherata
Ingresso di via Paolo Emilio Castagnola
26 maggio ore 10.30

Prenotazione obbligatoria su https://www.eventbrite.it/e/biglietti-tour-naturalisti-in-erba-60822066438


Il Parco dell’insugherata con i suoi 740 ha. di estensione è un grande corridoio naturalistico che si insinua nella città. La passeggiata è immaginata per le famiglie e quindi con l’intento di metterne in evidenza gli importanti aspetti geologici, archeologici e naturalistici in modo semplice e divertente anche per i più piccoli. Nel corso della passeggiata infatti i naturalisti in erba cercheranno ed esamineranno con l’aiuto di una guida esperta, le tracce della ricca fauna presente nel parco e magari avranno l’occasione di sorgere una volpe o addirittura una salamandrina dagli occhiali.